Vendere casa con i video

In mercato immobiliare,casa il
Autore: Gennaro Del Core

La pandemia da covid ha accelerato il processo di digitalizzazione delle nostre vite e non c’è settore che non sia cambiato, compreso quello immobiliare. Le modalità di vendita di un immobile, di conseguenza, non sono più le stesse di un anno fa. Oggi ricopre un ruolo centrale il web come spazio sconfinato che consente di mettere in connessione chi cerca e chi acquista. Allora quale strumento migliore per promuovere una casa in vendita se non un video?

Si sa, le piattaforme digitali stanno spendendo molto in termini di risorse economiche nella ricerca tecnologica per migliorare l’esperienza degli utenti, in particolare proprio attraverso i video. Il social per eccellenza, Facebook, sta spingendo molto per la diffusione dei video, puntando a far nascere una vera e propria abitudine ad utilizzarli per comunicare. Quindi che tu sia un agente immobiliare o un semplice privato, se stai vendendo un immobile e vuoi sfruttare appieno le piattaforme digitali devi registrare un video.

Cosa bisogna curare per vendere casa grazie alla realizzazione di un video?

  1. Pulizia e ordine

Nessuno si interesserà mai, tanto meno acquisterà, una casa presentata in modo sbagliato. Un appartamento che ricordi una discarica non piace a nessuno, figuriamoci poi se riuscirebbe a far venire la voglia di spendere soldi o di indebitarsi con una banca per decenni. Quindi massima attenzione alla pulizia dei locali e all’ordine di eventuali mobili e accessori al loro interno.

2. Home staging

Una pratica sempre più diffusa e che ha dato origine ad un’attività professionale è quella dell’home staging, ovvero l’attività di “abbellire” una casa come se fosse un set cinematografico o una scenografia da palcoscenico di un teatro con la finalità di agevolarne la vendita. Il set delle luci messo nel modo giusto, o semplicemente l’orario in cui c’è più luce in casa, sono elementi centrali per migliorare il risultato finale. Potresti avvalerti anche di un professionista per un vero shooting, oltre che per il video. Potrebbe sembrarti di spendere di più ma ti accorgerai di averci guadagnato alla fine dei conti.

3. Strumentazione

Tutti gli smartphone sono in grado di registrare un video ma la differenza sta nella qualità delle immagini e dell’audio. Se sei un agente immobiliare non potrai accontentarti di una ripresa amatoriale, che magari non metta bene a fuoco i vantaggi dell’immobile in vendita. Anche vendendo una casa da privato, tuttavia, dovrai dare molte informazioni al potenziale acquirente, con un audio forte e chiaro.

Dopo aver redatto un testo ed una scaletta dell’ordine delle stanze da riprendere in video, potrai cominciare. Puoi leggere lo script o andare a braccio, dopo aver segnato i passaggi salienti, e puoi farlo mentre riprendi i locali dell’immobile così come potresti aggiungere un audio in una fase successiva. Troverai tante applicazioni, sia per android che per apple, in grado di editare il video. Ti consiglio di usare un treppiedi per dare stabilità all’inquadratura, il rischio altrimenti è che le immagini siano storte e tremolanti. Utilizza un microfono lavalier, collegato direttamente al tuo smartphone così da dare un effetto professionale alla qualità del tuo audio, ne troverai di molto economici su portali specializzati e non.

Dopo aver registrato il video ed aver apportato tutte le modifiche che vorrai, sarai pronto a pubblicarlo. Si, ma dove? Ti consiglio, ovviamente, di sfruttare al massimo i social. Innanzitutto Facebook, con i suoi gruppi tematici può aiutarti a veicolare il tuo video per vendere casa direttamente a chi sta cercando e vorrebbe acquistarne una. Se sei un agente immobiliare non dimenticare anche Instagram, molto utile soprattutto per raggiungere gli utenti più giovani, oppure Telegram che offre la possibilità di aprire un canale tutto tuo al quale potranno iscriversi i tuoi potenziali clienti.

Hai curato nei minimi particolari lo stato dell’immobile che hai messo in vendita o che stai vendendo per qualcun altro, hai registrato un video ed un audio per metterne in luce i vantaggi per cui varrebbe la pena acquistarlo, infine hai scelto le piattaforme più adatte per promuoverlo. Non ti resta che un ultimo passaggio in digitale, potresti prendere appuntamento in video call (ecco come la digitalizzazione in genere sta impattando sulle compravendita delle case). Dopo aver fatto tutto ciò, che tu sia un privato che vende casa per la prima volta o che tu sia il responsabile di un’agenzia immobiliare di navigata esperienza, avrai certamente utilizzato gli strumenti tecnologici nel modo più efficace, soprattutto al tempo della pandemia.

Iscriviti alla newsletter

 

Condividilo

Tag:, , , ,