Turismo sostenibile, a Bari il convegno nazionale

In città,ambiente,urbanistica il
Autore: Rossana Saponaro

In concomitanza con l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo 2017, si terrà il 22 ed il 23 settembre a Bari il Convegno Nazionale “Il turismo in Italia: occasione per uno sviluppo locale sostenibile”, a cura del Circolo tematico Legambiente “Città Invisibili” di Roma.

Come dichiarato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 2017 è l’anno internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo. Si tratta di un settore in forte crescita, in Italia il turismo vale più dell’11% del nostro Pil e dà lavoro a 3 milioni di persone. Il nostro paese risulta una delle destinazioni preferite dal turismo internazionale sia per fatturato che per numero di arrivi e presenze.

Si parla di un settore che in misura maggiore rispetto ad altri, utilizza le risorse ambientali e paesaggistiche come principale materia prima per la propria funzione produttiva; nella grande maggioranza dei casi si tratta di risorse non riproducibili che giocano un ruolo fondamentale nel determinare il grado di attrazione di una nazione o di una località verso i turisti. Proprio per questi motivi lo sviluppo del turismo in Italia deve basarsi su criteri di sostenibilità e rispettare l’ambiente nel lungo periodo. Noi pugliesi lo sappiamo bene!

L’Italia è il primo Paese al mondo per vocazione turistica, grazie all’enorme Patrimonio di Beni Culturali, Storici e Paesaggistici che però non sempre riesce a tradursi in beneficio socio-economico per i territori interessati. Anzi, spesse volte le aree coinvolte in ampi fenomeni di turismo risentono di un’aggressione incontrollata e insostenibile che ne compromette la stessa sopravvivenza.
I dati statistici prevedono una grande crescita delle presenze turistiche in Italia ed al contempo l’Agenzia Europea per l’Ambiente mette in guardia sull’incremento esponenziale dei consumi di risorse e delle produzioni di impatti ambientali proprio nelle aree ad alta vocazione turistica.

Questi gli importanti argomenti al centro della due giorni che si svolgerà il 22 ed il 23 settembre presso la sede della Città Metropolitana di Bari, sita sul Lungomare Nazario Sauro.

Tanti gli ospiti chiamati a confrontarsi e a relazionare sul tema, saranno presenti esponenti delle istituzioni, dal sindaco della città di Bari al sottosegretario del Mibact, passando per l’assessore regionale al turismo e allo sviluppo economico. Tra gli esperti chiamati a rappresentare il Politecnico di Bari, la ex vicepresidente della Regione Puglia nonchè fautrice dell’attuale Piano Paesaggistico Territoriale, Prof.ssa Angela Barbanente.

Il dibattito si chiuderà con una tavola rotonda alla presenza di Ance, Anci, Confcommercio Turismo, Confesercenti, CNA.

Gli obiettivi legati al tema del turismo sostenibile sono di fondamentale importanza per il futuro del pianeta, per questo sono stati inseriti fra i “goals” per lo sviluppo sostenibile ed il turismo dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il turismo sostenibile non come una possibile opzione, ma come scelta strategica di intervento integrato perché si realizzi un’idea di sviluppo del nostro Paese fortemente connessa alla sua identità e alle sue potenzialità naturali, ancora non del tutto capitalizzate. Il tutto con un unico obiettivo: far riflettere circa l’esigenza di una maggiore responsabilizzazione politica/istituzionale capace di mettere in atto piani attuativi con chiari impegni ed investimenti in termini di risorse economiche e umane adeguate e all’altezza degli intenti.

E tu cosa ne pensi?

Contatta Casa Smart per dire la tua sull’argomento.

 

 

Condividilo

Tag:, , , , , ,