Partito a Siracusa il primo cantiere di grandi dimensioni nella Sicilia orientale. Con un investimento da tre milioni di euro, l’intervento è finalizzato al miglioramento dell’efficienza energetica e delle misure anti sismiche dei condomini “Sacra Famiglia” e “Giada”. A darne notizia sono Giuseppe Soncini ed Angelo Lantieri, rispettivamente vice presidente nazionale e presidente del centro studi di AMi – Associazione Manager immobiliari.

Con un video sulla pagina Facebook, l’associazione dei manager di immobili e condomini ha raccontato il primo cantiere partito nella zona orientale della Sicilia, grazie al superbonus. Uno strumento senza dubbio utile ma che, allo stesso modo, si sta rivelando di non facile applicazione. Giuseppe Soncini ha chiarito subito: “All’esterno può sembrare impossibile ma, in realtà, si può lavorare con il superbonus per migliorare efficienza energetica e limitare il rischio sismico“. Il percorso è iniziato nel luglio scorso con la ricerca di tutta la documentazione necessaria e, laddove mancante, con la redazione di quanto richiesto. 

Guarda il video della presentazione del cantiere

Un vantaggio, emerso nel corso della chiacchierata, è stato certamente quello di poter contare su spazi aperti molto ampi, all’interno del condominio, che hanno permesso di svolgere assemblee in presenza, pur con il rispetto delle misure anti covid in vigore. L’amministratore svolge un ruolo fondamentale per la riuscita dell’operazione e, come confermato da Soncini, è stato lui a promuovere l’iniziativa entrando in contatto con il consorzio che lavora in tutta Italia e che ha deciso di accettare la sfida.

Nell’ambito di un accordo quadro, molto favorevole per i condomini, sottoscritto anche da Eni Gas e Luce è stato possibile individuare ed entrare nello specifico per tutti gli interventi da realizzare. Anziché attendere i dieci anni, i committenti hanno potuto usufruire dello sconto in fattura da parte del consorzio. Come ha spiegato l’avvocato Angelo Lantieri, si è trattato di un passaggio molto utile per i condomini perché consente loro di non avere ulteriori preoccupazioni per il futuro, al di là di ogni eventuale difficoltà che dovesse nascere.

I tecnici incaricati dal consorzio, dopo le opportune verifiche e dopo aver accertato l’assenza di abusi edilizi, hanno progettato i lavori, anche quelli trainati, ed hanno avviato il cantiere. Impianto fotovoltaico e cambio dell’impianto di riscaldamento rappresentano gli interventi di maggiore interesse che sono già in fase di realizzazione e che saranno portatori di benefici importanti per coloro che abiteranno quegli spazi. L’efficientamento delle utenze, infatti, non riguarderà solo le parti comuni del condominio ma anche quelle di ogni singola unità abitativa.

Insomma, un lavoro davvero completo e che lascia ben sperare per il proseguo di una misura, quella del superbonus, che può apportare vantaggi sia in termini ambientali che di qualità della vita per le persone ma che avrà anche un ruolo centrale per riattivare un comparto, quello edile, che affronta una crisi ben precedente la pandemia da covid.

Vuoi raccontare il tuo cantiere? Contattaci.

Condividilo

By Staff

2 thoughts on “Superbonus: il cantiere di Siracusa”
  1. […] Un’ulteriore agevolazione, però, consiste nel fatto di poter cedere il credito. Magari ad una banca o ad un ente finanziario, oppure a terzi come l’impresa o il consorzio di imprese che andrà a realizzare i lavori, grazie ad uno sconto in fattura che porterà un risparmio immediato per gli utenti. Ben venga, allora, anche questa nuova opportunità proposta da Anapi. Per valorizzare il patrimonio immobiliare italiano, infatti, serve un’azione congiunta da parte di tutti gli attori della filiera al fine di migliorarlo e renderlo meno energivoro di quanto sia attualmente. Costruttori, ingegneri, architetti, geometri, amministratori di condomini e tutti coloro che sono interessati dagli effetti dell’agevolazione governativa dovrebbero offrire il proprio contributo per approfondire le reali possibilità di arrivare fino alla conclusione positiva delle pratiche (leggi l’articolo sul cantiere superbonus di Siracusa). […]

Comments are closed.