L’impatto della pandemia si è fatto sentire sugli eventi in presenza, così l’atteso appuntamento di Bari con lo Smart Building Levante è rimandato a maggio 2022. Quest’anno, domani e dopodomani, avrà luogo la digital edition, un concentrato di iniziative online per tenere vivo il contatto con gli operatori del settore edile.

Per colmare il vuoto di un anno e mezzo di assenza di eventi fieristici, l’appuntamento già collaudato con successo a novembre 2020 dello Smart Building Levante si rinnova ma con un’edizione tutta digitale. Due giorni di formazione ed informazione che si potranno seguire in remoto, da casa o ufficio, in diretta o in modalità on demand.

Opportunità resa possibile grazie alla collaborazione del Comitato Scientifico di Smart Building Levante e delle realtà che hanno contribuito in modo determinante all’organizzazione e al successo della manifestazione barese.

Due giorni di occasioni di approfondimento, ma anche due giorni per entrare in contatto direttamente con i responsabili tecnici e commerciali delle aziende espositrici e con i relatori dei workshop, tutto attraverso la collaudata piattaforma di matching B2B SBI Network, che si sta affermando come la piattaforma digitale della community professionale della home and building automation. 

Sul sito di Smart Building Levante potrai trovare l’intero programma che si snoderà nella due giorni di lavori. Segnaliamo, dunque, l’appuntamento di apertura con le relazioni dei due principali artefici della manifestazione: Luca Baldin, project manager di Smart Building Italia, e Nico Nigretti, business development manager di Acmei. Titolo della prima iniziativa è Verso un mercato di qualità: funzione e ruolo della formazione e della certificazione nella filiera della Smart society”. Le tecnologie per gli edifici smart e per le città smart esigono un approccio qualitativo; un processo garantito sia in relazione ai prodotti utilizzati che alle realizzazioni e quindi alle competenze. L’obiettivo di questa filiera della qualità è quello di garantire gli utenti finali sul livello della realizzazione, basata su processi certificativi, alcuni dei quali già in essere da tempo e altri da sviluppare, nella consapevolezza che la competenza sarà la risorsa più preziosa e che in un campo ad alto tasso di innovazione, non viene mai acquisita una volta per tutte, ma deve essere mantenuta nel tempo.  

Contatta Casa Smart

Condividilo