Salute e sicurezza sul lavoro, Testo Unico aggiornato

In Consulenza Smart,formazione,professione e professionisti il
Autore: Rossana Saponaro

Salute e sicurezza sul lavoro, un tema che non va mai in vacanza, anzi! E’ stata pubblicata, infatti, sul sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali la nuova versione del Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro. La sezione specifica è quella dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Abbiamo più volte affrontato il tema della salute e sicurezza sul lavoro nel nostro blog e non solo. Abbiamo dedicato, inoltre, il workshop dello scorso 25 maggio al fascicolo del fabbricato. Strumento per noi indispensabile in termini di sicurezza strutturale degli edifici.

La questione è piuttosto complessa e l’attenzione non è mai abbastanza. Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare l’attenzione dei lettori. Abbiamo da poco cominciato a proporre articoli che vanno dal generale allo specifico cercando di centrare sempre l’argomento senza allontanarci troppo dal focus di questa pagina. Si leggano, ad esempio, a tal proposito: Fascicolo dell’opera, ecco tutti i dettagliDirettore dei lavori, funzioni semplificate?.

Ricordiamo che qualsiasi attività con almeno un lavoratore, anche socio, ha l’obbligo di adeguarsi alla normativa sulla salute e sicurezza dei lavoratori.

Il D.Lgs. 81/08, di concerto con le direttive CE in esso recepite, obbliga il Datore di Lavoro ad eseguire la valutazione del rischio (risk assessment) ed affida all’RSPP un ruolo chiave in termini di responsabilità nell’ambito del Servizio di Prevenzione e Protezione. La valutazione del rischio, quindi, è un processo di individuazione dei pericoli e successivamente, di tutte le misure volte a ridurre al minimo le probabilità che il danno si verifichi. Parliamo, ovviamente, di potenziali infortuni e malattie professionali.

Il 2 luglio scorso, sul sito ufficiale dell’Ispettorato del Lavoro, è stato pubblicato il testo coordinato del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro con gli importi delle sanzioni aggiornati (Edizione di Luglio 2018).

Risultano introdotte le seguenti integrazioni/modifiche:

  • Rivalutate, a decorrere dal 1° luglio 2018, nella misura dell’1,9%, le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 nonché da atti aventi forza di legge (Decreto direttoriale dell’INL n. 12 del 6 giugno 2018 (avviso nella G.U. n. 140 del 19/06/2018), attuativo dell’art. 306, comma 4-bis, del D.Lgs. n. 81/2008, e s.m.i.);
  • Inserito il Decreto Direttoriale INL n. 12 del 6 giugno 2018 – Rivalutazione sanzioni concernenti violazioni in materia di salute e sicurezza;
  • Inserita la Legge 26 aprile 1974, n. 191, in materia di “Prevenzione degli infortuni sul lavoro nei servizi e negli impianti gestiti dall’Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato”, pubblicata sulla GU n.134 del 24/05/1974, coordinata con con il decreto Presidente Repubblica 1° giugno 1979, n. 469 “Regolamento di attuazione della legge 26 aprile 1974, n. 191, sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro nei servizi e negli impianti gestiti dall’Azienda autonoma delle Ferrovie dello Stato” (G.U. 26 settembre 1979, n. 264);
  • Inserita la circolare n. 10 del 28/05/2018 – Rinnovo delle autorizzazioni alla costruzione e all’impiego di ponteggi, ai sensi dell’art. 131, comma 5, del D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni;
  • Inseriti gli interpelli n. 3 del 16/05/2018, n. 4 e n. 5 del 25/06/2018;
  • Sostituito il Decreto Direttoriale n. 12 del 14 febbraio 2018 con il Decreto Direttoriale n. 51 del 22 maggio 2018 – Diciottesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11.

Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter. 

Oppure richiedi una consulenza al nostro RSPP.

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , , , , , , ,