Residenza Arcadia, la graphic novel firmata Daniel Cuello

In condominio,vitadacondomini il
Autore: Rossana Saponaro

Residenza Arcadia è l’ultimo capolavoro di Daniel Cuello. Un fumettista nato a Cordoba (Argentina) e trapiantato in Italia da diversi anni.

Ricordate le divertentissime puntate della sit-com Casa Vianello? Daniel prova a raccontare in maniera divertente, attraverso una graphic novel, le vite sgangherate degli abitanti di un tipico condominio italiano.

Molti di noi vivono in un condominio. Chi abita lo stesso condominio da anni, conosce “vita, morte e miracoli” degli altri storici inquilini. Abitudini e orari della quotidianità ma anche faccende private spesso sono alla mercé di tutti. Gli inquilini, come i parenti, purtroppo non si scelgono ed il condominio diventa quindi assimilabile ad un microcosmo, all’interno della città, in cui dover convivere.

Quante volte ci è capitato di lamentarci per l’acqua che cade dalla fioriera del piano superiore? Quante volte abbiamo discusso per il posto auto o per il baccano dei bambini durante le assemblee condominiali?

Daniel Cuello, con i divertenti siparietti raccolti in Residenza Arcadia pubblicato da BAO Publishing l’11 maggio scorso, racconta episodi di vita quotidiana di un condominio alla periferia di una città. Protagonisti sono gli anziani abitanti, tutti dal carattere diverso. C’è la signora Mirta, il signor Dimitri col suo inseparabile cane, la coppia Ettore e Dirce, la signora Ester. Ognuno di loro ha una storia alle spalle, spesso triste e carica di dolore, che li ha resi ostili verso tutto ciò che è nuovo o diverso.

Ma l’intolleranza e la diffidenza mostrata sui pianerottoli si trasformerà nell’ultima parte del volume, lì dove esploderà il climax, con un drastico cambio di toni e del ritmo stesso del racconto. Il tema centrale del libro è proprio la diversità, un tema sociale fortemente attuale. Tanti sentimenti, tante debolezze si celano dietro l’uscio della propria porta blindata chiusa con diverse mandate. Sono proprio queste sfaccettature del carattere a dar vita a tanti piccoli mostri deformati dalla vita.

Il libro, una commedia, una bizzarra parodia dell’essere umano, è scritto in maniera eccellente e disegnato da una matita eccezionale. Il volume è semplice ma carico di valori, le grafiche essenziali ed efficaci, capaci di tirar fuori le emozioni e la fisicità di tutti i personaggi.

Quella di Daniel Cuello è stata una piacevole scoperta. E’ possibile seguirlo sul suo blog ma anche sulla sua personale pagina facebook dove quotidianamente pubblica vignette e strisce dai toni sempre sarcastici e di estrema attualità.

Il volume rientra a pieno titolo nella nostra rubrica #vitadacondomini e lo riteniamo tra le letture capaci di far bene al cuore e alla mente. Residenza arcadia è sicuramente un testo da sfogliare sotto l’ombrellone.

 

Hai altri libri sul tema della casa da suggerire?

Inviaci la tua recensione, la pubblicheremo sul blog Casa Smart.

(le foto all’interno di questo articolo sono state estrapolate dalla pagina fb dell’autore del libro citato)

Condividilo

Tag:, , , ,