A che punto è il cantiere di Economia a Bari?

In riqualificazione energetica,costruiresmart,incontri,urbanistica il
Autore: Gennaro Del Core

Ricordi il convegno dal titolo “Riqualificare efficientando” che si è tenuto lo scorso 17 ottobre presso l’Aula Magna “Aldo Cossu” dell’Università di Bari? In quell’occasione venne portato il case study del lavoro svolto presso il palazzo del Dipartimento di Economia. Questa mattina abbiamo fatto una nuova visita accompagnati dai responsabili dei lavori.

Nella passeggiata di questa mattina siamo stati accompagnati all’interno del cantiere del Dipartimento di Economia a Bari, al quartiere Poggiofranco, dagli ingegneri Antonio Cecinati e Giuseppe Del Vecchio, rispettivamente responsabile unico del procedimento e direttore dei lavori. Insieme ai rappresentanti delle aziende esecutrici, cioè Battezzato costruzioni e TSE impianti, abbiamo potuto vedere con i nostri occhi lo stato di avanzamento, ormai direi quasi al termine.

L’aspetto principale da sottolineare, come confermato dai presenti, è lo spirito collaborativo tra ente pubblico ed azienda privata che ha permesso una maggiore celerità nel compimento dell’incarico. Balza subito agli occhi il fatto che i lavori siano praticamente terminati salvo poi scoprire che la data fissata su cronoprogramma, però, è febbraio 2018.

Siamo abituati, purtroppo, a ben altri esempi. A lavori interminabili e a volte sine die ma per fortuna non è questo il caso. Si aggiunga anche l’oggettiva difficoltà di lavorare in un plesso molto frequentato quotidianamente. L’utenza, ovvero studenti docenti e personale, non ha mai smesso di accedere. L’Università ha fornito le direttive iniziali e controllato lo stato dei lavori in maniera costante e puntuale, le aziende coinvolte hanno dato forma ed anticipato i tempi.

Approfondiamo le migliorie che sono state realizzate e che sono presenti nella fotogallery:

  1. Impermeabilizzazione e messa in sicurezza dei terrazzi;
  2. Nuovi infissi;
  3. Cambiate le plafoniere con lampade LED;
  4. Aggiunte pensiline fotovoltaiche anche con due postazioni per ricarica auto elettriche;
  5. Risanamento cls ammalorati;
  6. Realizzazione cappotto termico.
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow
Shadow
Slider

Iscriviti al nostro prossimo incontro.

 

Commenti
Condividilo

Tag:, ,