Proroga Ret della Puglia, Masciopinto: “Evitato il blocco dei lavori”

In casa,casasmartperte,norme e tributi,urbanistica il
Autore: Rossana Saponaro

Nel corso della seduta del consiglio regionale della Puglia di ieri è stata approvata all’unanimità una norma che, tra le altre cose, proroga al 31 dicembre il termine per l’adeguamento degli strumenti urbanistici comunali al regolamento edilizio tipo. Sul tema abbiamo raccolto alcune riflessioni di Roberto Masciopinto, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Bari.

Qual è la posizione rispetto alla legge regionale appena licenziata ieri dal consiglio regionale?

Un provvedimento atteso e fortemente voluto dall’Ordine di Bari. Sin dall’insediamento dello scorso luglio una delle priorità per la categoria è stata proprio quella di fornire il nostro contributo al fine di migliorare il regolamento”.

Che rapporti avete con l’Assessorato alla Pianificazione Territoriale?

Abbiamo adottato, sin da subito, uno spirito collaborativo con tutte le istituzioni e di conseguenza anche con quelle regionali. A tal proposito, registriamo con soddisfazione l’approvazione all’unanimità, da parte del consiglio regionale, della proposta dell’Assessore alla Pianificazione Territoriale, Alfonso Pisicchio, con il quale stiamo lavorando a stretto contatto non solo sul Ret. Penso, ad esempio, al lavoro sul Piano Casa.

Qual era il rischio se non fosse stata introdotta la proroga sul regolamento edilizio tipo?

Le amministrazioni comunali ed i colleghi avrebbero corso il rischio di finire in un imbuto che avrebbe portato solo al blocco dei lavori. Questo provvedimento concede un po’ di respiro a tutte le parti della vicenda. Ora il passo successivo sarà il chiarimento sulle definizioni, parte sulla quale è intervenuto direttamente proprio il nostro Ordine grazie all’ottimo lavoro del gruppo di lavoro dedicato”.

Iscriviti alla newsletter di Casa Smart

Commenti
Condividilo

Tag:, , , ,