Presentato Google Home Hub

In domotica,casa il
Autore: Gennaro Del Core

Google Home Hub è un dispositivo per la casa, definito da uno schermo tattile da 7 pollici collegato a una base rivestita di tessuto. Va a completare l’offerta del colosso statunitense per la casa smart già iniziata, solo nel 2017, con le versioni mini e max di Google Home.

Se Google Home è stata la prima forma di assistente “casalingo” intelligente, che per funzionare necessitava solo di rete wi-fi e smartphone, con l’Hub si punta ad un’esperienza completa anche di video. Nel mezzo c’è stata anche l’evoluzione di Google Assistant diventato più intelligente, anzi umano, nelle conversazioni.

Leggi l’articolo sui guest post

La celeberrima formula “Ok Google” sarà ovviamente disponibile anche per questo nuovo dispositivo, grazie ai microfoni di campo. Di fatto, l’obiettivo è proprio quello di armonizzare i diversi dispositivi già in circolazione così come le varie evoluzioni.

Google Home Hub è disponibile in Chalk (grigio), Mint, Pink e Charcoal (nero). I colori vengono applicati ovunque, ad eccezione della cornice dello schermo e del cavo di alimentazione bianco. In caso contrario, il perimetro e il retro dello schermo, la stoffa dei pulsanti sono tutti coordinati in base al colore.

Il dispositivo, in definitiva, punta ad essere il vero telecomando della casa smart. Il dashboard, infatti, consente il controllo di luci, termostati, lucchetti intelligenti e altro ancora, tutto attraverso un display intelligente o tramite l’applicazione Google Home.

In un’unica interfaccia tutti i comandi e tutte le informazioni a disposizione, un dispositivo che punta a diventare parte integrante non solo delle case ma della vita familiare. Che tempo farà, quali impegni per la giornata e poi approfondimenti, programmi tv, regolazione di tutti i dispositivi della casa e chissà quanto altro racchiuso in uno schermo. Insomma, un’app per fare tutto!

Iscriviti alla newsletter

 

 

 

Commenti
Condividilo

Tag:, , , ,