Perizia tecnica in ambito immobiliare, cos’è?

In Consulenza Smart il
Autore: Rossana Saponaro

Perizia, dal latino peritia, significa “Qualità di chi, per naturale disposizione, abilità e lunga pratica, conosce ed esercita un’arte, una professione o una determinata attività con padronanza assoluta dei mezzi tecnici a essa relativi”. Nel settore edile ed immobiliare, si tratta di una analisi tecnica redatta a cura di un professionista esperto del settore, capace di esprimere un giudizio utile a risolvere il problema per il quale gli è stato conferito l’incarico.

Capita spesso che ad un tecnico, perito, geometra, architetto o ingegnere, venga chiesta una consulenza in merito ad una questione che vede direttamente coinvolto il proprio cliente. Altre volte, a far ricorso a professionisti regolarmente iscritti ai propri Ordini o Collegi di appartenenza, sono i giudici. In ambito giudiziario, infatti, le perizie, per risolvere le varie controversie di natura tecnica ed economica, sono pane quotidiano.

Esistono diverse tipologie di perizia a seconda delle finalità. Si può stimare un bene come un danno, attribuendo agli stessi un valore economico; si può attestare la conformità di un bene rispetto a specifiche norme; ecc.

Per questioni legate all’ambito giuridico, a seconda dei casi, può trattarsi di “consulenza tecnica di parte” (CTP) o “consulenza tecnica d’ufficio” (CTU). Il consulente tecnico d’ufficio collabora con il Giudice prestandogli assistenza tecnica specifica. Il consulente di parte è il tecnico che assiste una delle parti in causa.

Una perizia, inoltre, può essere redatta in tre forme: semplice, asseverata, giurata.

Nel primo caso, la perizia viene firmata e timbrata dal professionista abilitato. Le cose diventano un po’ più complicate quando il tecnico assevera quanto scritto, ovvero se ne assume la responsabilità sotto il profilo penale attraverso un’apposita dichiarazione. La versione giurata, infine, oltre a contenere la dichiarazione, riporta in calce una formula. Il perito dichiara di: “aver bene e fedelmente adempiuto all’incarico affidatogli al solo scopo di far conoscere la verità”. Il documento redatto acquisisce così ufficialità col giuramento del tecnico davanti al Cancelliere.

Richiedi una consulenza.

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , , ,