Perchè abbiamo seguito il workshop AMi

In casa,condominio il
Autore: Gennaro Del Core

Sabato 18 febbraio a Roma abbiamo seguito il workshop AMi, associazione manager immobiliari, dal titolo “Soddisfare il cliente”.

Perché abbiamo deciso di seguirlo? La risposta è semplice. La nostra vision è quella di una casa “smart” ovvero al passo coi tempi, orientata ad una maggiore funzionalità ed ottimizzazione dei costi.

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

Un rifugio sicuro e vivibile, un nido del terzo millennio che guarda all’ambiente e quindi anche alla spesa energetica, con tutti i comfort ma facile da gestire. Per fare questo è necessario che anche chi si occupi della maggioranza dei patrimoni immobiliari sia al passo coi tempi, l’82% degli Italiani possiede l’abitazione nella quale vive e la stragrande maggioranza delle unità immobiliari fanno parte di un condominio.

AMi ha deciso di raccogliere questa sfida. I componenti dell’associazione sono professionisti che hanno intrapreso da tempo un nuovo cammino, hanno cominciato a costruire un condominio nuovo. E’ stata proprio la presidente nazionale, Gabriella Miceli, ad introdurre il tema quando ha affermato che la figura professionale dell’amministratore di immobili e condomini è cambiata. Non può più limitarsi a fare di conto ma deve avere in se una serie di competenze e di servizi in grado di soddisfare le nuove esigenze dei condomini.

Chi segue il nostro blog sa che realizziamo iniziative specifiche, incontri, workshop e convegni su tutto il territorio nazionale, oltre a campagne di informazione e sensibilizzazione, sempre con una finalità che noi condividiamo sui temi cari all’ecosostenibilità (a tal proposito abbiamo aderito alla campagna #MilluminoDiMeno).

Il workshop di sabato a Roma è stato un successo sia per affluenza di un pubblico interessato sia per l’alto livello di relatori e contenuti. Impeccabile l’organizzazione del padrone di casa Roberto Ceccaglia, responsabile di AMi Roma, puntuale la moderazione del vice presidente nazionale, Vito Lucente.

In conclusione, perché i clienti siano soddisfatti, in ambito immobiliare ma anche in tutti gli altri, occorrono professionisti preparati e fornitori altrettanto all’altezza. L’intervento di Francesco Di Castri, presidente della Sinteg srl, è andato proprio in questo senso. Gestire ogni singola esigenza di ogni singolo condomino impone un’attenzione ed una sensibilità che devono essere di matrice “aziendale”. Non rimandare l’aggiornamento, non solo professionale, ma evolversi in quanto prima in realtà complete, passare da amministratore a manager. Appunto. Cosa aspettare ancora?

 

Contattaci per organizzare e promuovere il tuo evento.

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , , , , , , , ,