Mercato SIA, Masciopinto: “Trend positivo ma priorità a equo compenso e certezza dei pagamenti”

In ape,condominio4.0,professione e professionisti,riqualificareunedificio,riqualificazione energetica il
Autore: Staff

Mercato SIA, ovvero dei servizi di ingegneria ed architettura, in costante trend positivo. A confermarlo sono i dati resi noti dal Consiglio nazionale degli Ingegneri. I risultati dell’analisi del CNI segnano un incremento del 25,1% degli importi posti a gara nel novembre 2017 rispetto a quelli dello stesso mese dell’anno precedente.

Iscriviti al nostro canale Telegram per rimanere aggiornato

Un altro segnale della ripresa del settore edile, reduce da un decennio di profonda crisi. Purtroppo non si può ancora dire che si sia tornati ai livelli pre-crisi ma i segni positivi del mercato SIA confermano un trend ed incoraggiano per il futuro.

Gli addetti ai lavori, tra questi gli ingegneri, hanno pesantemente subito il clima recessivo degli ultimi anni. L’importo a base d’asta “cumulato” dei bandi da gennaio a novembre per i servizi di ingegneria e architettura (senza esecuzione) ha già da mesi superato ampiamente quello relativo all’intero anno 2016, arrivando, con le gare di novembre, a più di 377milioni di euro, circa il doppio di quanto rilevato nei primi undici mesi dello scorso anno.

Come evidenziato in passato, il mercato ha proseguito la fase espansiva anche dopo l’entrata in vigore del Decreto Correttivo al Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs 19/04/2017 n° 56) approvato dal Consiglio dei Ministri il 19 aprile ed entrato in vigore il 20 maggio di quest’anno. Il “Correttivo” ha certamente influito, oltre che sulle dinamiche procedurali, anche sull’applicazione di alcune indicazioni previste dalla normativa.

Sul tema è intervenuto il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari, Roberto Masciopinto: “Il trend positivo degli investimenti in servizi di ingegneria da parte delle pubbliche amministrazioni va certamente salutato con soddisfazione. Tuttavia, questo ci induce ad una riflessione: da un lato l’ottimo lavoro dell’Anac in tema di trasparenza negli affidamenti degli incarichi che favorisce una sana concorrenza tra i professionisti; dall’altro che ci sono ancora casi di bandi che vengono sospesi se non addirittura annullati a causa delle irregolarità in merito alla determinazione dei compensi degli stessi”.

Insieme alla crescita degli investimenti per il mercato SIA – conclude Masciopinto – vanno garantiti un compenso commisurato al lavoro richiesto e la certezza dei pagamenti. Le considero le due priorità del mio mandato da presidente e che porterò sempre ed in tutte le sedi competenti a qualsiasi livello. Sul tema dell’equo compenso ci siamo già spesi e continueremo a farlo per il bene della categoria. Analogamente, la certezza dei pagamenti è una battaglia che personalmente ho portato anche all’attenzione dei colleghi in occasione dell’ultimo congresso nazionale. Infine, nell’interesse dei committenti, che siano PA o persone o aziende, è estremamente importante che i servizi di ingegneria e architettura vengano svolti da ingegneri e architetti. Non è tollerabile che ci siano infiltrazioni di altre professionalità”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti
Condividilo

Tag:, , ,