Il trilocale è la tipologia più ricercata nelle grandi città, è quanto emerge dalla ricerca del Centro Studi di Tecnocasa elaborata a gennaio 2021. Tuttavia, da luglio 2020 si è registrata una lieve contrazione della concentrazione delle richieste, “cedendo” alla domanda di tipologie più ampie, conseguenza del lockdown.

Tuttavia, dall’analisi del Centro Studi Tecnocasa si evince anche la nuova tendenza che, nelle grandi città ma non solo, vede sempre più acquirenti ricercare abitazioni dagli spazi più ampi (qui puoi rileggere l’articolo sulle preferenze tra hinterland e centro città).

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Il trilocale è stata la tipologia più apprezzata e ricercata anche negli anni scorsi ma adesso lo è ancora di più, alla luce del desiderio e delle necessità sopraggiunte con la pandemia. Chi segue il nostro blog sa che parliamo di smart working già da anni, negli ultimi mesi, però, è stato il covid ad accelerare tutti quei processi che hanno trasformato le nostre case anche in ufficio ed aula di scuola ed università. L’analisi realizzata a Gennaio 2021 dal Gruppo Tecnocasa nelle grandi città, quindi, non ha potuto che confermare che il trilocale è ancora la tipologia più richiesta (40,5%), seguito dal quattro locali che raccoglie il 24% delle preferenze e dal bilocale con il 23,1% delle scelte.

Rispetto a luglio 2020 si evidenzia un aumento della percentuale di coloro che cercano quattro locali e bilocali. Nonostante il calo generale della domanda per investimento, dovuto alla pandemia, il bilocale resta comunque una tipologia apprezzata anche dai più giovani che grazie ai mutui convenienti si stanno affacciando sul mercato. Si conferma il calo della percentuale di richiesta dei monolocali. In questo quadro, però, fa eccezione Milano dove il bilocale si conferma la tipologia più richiesta, così come la percentuale di richieste del trilocale è cresciuta maggiormente a Napoli, quella del quattro locali a Verona.

A proposito di mercato immobiliare, però, viene in mente come sia cambiata anche la modalità di vendita delle case. In una società sempre più connessa sul web e con sempre meno tempo da dedicare alle cose, si sta facendo strada la modalità video per vendere casa. Un dato che dovrebbero tenere bene a mente i venditori, che siano privati o agenti immobiliari, che non vogliano tenere un immobile per un tempo tale da renderlo un investimento a perdere. Ancora, un altro elemento di novità rispetto al passato consiste nel fatto che laddove non sia possibile vendere uno o più immobili, c’è sempre l’opportunità di metterlo (o metterli) a risorsa grazia ad un property manager, figura professionale volta a manutenere ma anche affittare le unità e gestirne la contabilità.

Scarica la ricerca Tecnocasa

Contatta Casa Smart

Condividilo

By Staff