Madia: arredare e contenere, che passione!

In casa,rubricadellarredamento il
Autore: Staff

La madia nasce come un mobile contenitivo utilizzato in passato per impastare il pane per poi conservarlo. Nel corso del tempo ha assunto diverse forme, divenendo un mobile alto in cui si conservavano dapprima solo gli alimentari e poi anche le stoviglie. Quest’ultima è la funzione che conserva ancora oggi anche se forme, colori e materiali hanno seguito il corso delle varie tendenze. La madia è a tutti gli effetti un arredo decorativo e riveste un ruolo importante nel soggiorno.

Nelle case contemporanee lo spazio non solo è sempre più ridotto, è diventato un luogo multitasking. Quella del living è la zona dove si passa la maggior parte del tempo e si fanno sempre più cose insieme. La sera si ricevono gli amici, di giorno si utilizza come studio o area giochi per i più piccoli. Allora compito del design è quello di adattarsi alle esigenze del vivere contemporaneo. Concentrandosi su progetti versatili, dove all’estetica si associa la funzionalità ma anche un’attenzione alla matericità.

L’organizzazione domestica è un tema fondamentale dell’abitare contemporaneo. La madia risponde alla necessità del contenere e si pone negli ambienti da protagonista. Non è solo luogo dove riporre. Tra i mobili soggiorno la madia ha lo scopo di contenere gli oggetti, come piatti e bicchieri, oppure esporli alla vista, come vasi o piccole sculture. Il cabinet arreda la casa ovunque lo si metta: dall’ingresso al living, dalla sala da pranzo allo studio.

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

Ci si può sbizzarrire nella scelta anche a seconda della collocazione oltre che per la funzione. C’è chi le riempie di libri, chi la sceglie con le ante di vetro per mettere in vista ma allo stesso tempo al riparo gli oggetti, chi non rinuncia ai cassetti e li attrezza con portaposate e vani portaoggetti. Se ne trovano con superfici rivestite di essenze preziose o laccate a tutto colore. Un gioco visivo e tattile può fare la differenza. Basse, lineari e totalmente chiuse adatte solo a contenere oppure anche alte e con delle vetrine adatte all’esposizione.

Per zone giorno moderne, con pezzi dal design unico e mobili dalle linee essenziali tipiche dello stile contemporaneo, sono indicate madie dai toni laccati o cromati. Smorzeranno la sobrietà degli arredi con un tocco di stile. Molto caratteristiche ed uniche, invece, si presentano le madie decorate e intarsiate artigianalmente. Bene si addicono a soggiorni più lussuosi e classici. Altre possono spiccare per la loro originalità vintage o strizzare l’occhio all’Art Decò.

I prezzi delle madie in commercio sono molto vari. Ce n’è per tutte le esigenze ed è possibile acquistare madie moderne a prezzi economici ed accessibili. E’ chiaro che molto dipende dai materiali e dal design scelto oltre che dal marchio della casa produttrice. Madie dal design basso e lungo, normalmente dotate di ante e cassetti, sospese oppure a terra e disponibili con differenti finiture hanno un costo relativamente accessibile. Mentre le madie moderne in legno, come il rovere, con ripiani in cristallo e lavorazioni particolari arrivano a costare anche oltre duemila euro. I materiali (dal laccato lucido al legno naturale), la presenza di ripiani, o ancora di asimmetrie, insieme ad altre opzioni incidono notevolmente sul prezzo di acquisito.

 

Contatta Casa Smart

Commenti
Condividilo

Tag:, , , ,