Internet: come scegliere la connessione per la casa

In casa,domotica,professione e professionisti,smart working il
Autore: Gennaro Del Core

Internet è protagonista assoluto delle nostre vite e, di conseguenza, elemento fondamentale per le nostre abitazioni. Come scegliere la connessione più performante?

La casa sta assumendo nuove funzioni che si stanno sovrapponendo con quella di abitazione. Eravamo abituati a pensarla come rifugio dopo le fatiche quotidiane ma, per molti di noi, ormai è il luogo stesso di scuola e lavoro. La pandemia da covid sta orientando le scelte sulle case anche in base al fatto che non è più solo un posto dove andare a dormire a fine giornata (questo sta incidendo anche sulle quotazioni degli affitti). Pensa a come l’abitazione è aula per i bambini e per i ragazzi in età scolastica oppure come è ormai ufficio per te o per un tuo congiunto. Tutte le attività che si possono svolgere in smart working vengono incentivate dal Governo affinchè si limiti la circolazione delle persone ed il rischio di aumentare il numero dei contagi. Ancora, sono evidenti anche i benefici in termini ambientali e di produttività dei lavoratori, grazie ad un cambio culturale, prima ancora che operativo, che si fonda sul rapporto di fiducia all’interno delle organizzazioni.

La connessione internet è fondamentale per la casa smart

C’è un aspetto che allora diventa fondamentale per una casa smart che funga un po’ da scuola e un po’ da ufficio: la connessione internet. Come districarsi tra mille offerte che promettono rapidità ed efficacia? Come individuare quella più confacente per le nostre esigenze?

Innanzitutto, verifica la copertura. Ci sono tanti portali online che mappano la copertura città per città, e zona per zona all’interno delle stesse, delle connessioni internet. Ti conviene approfondire lo stato della copertura FTTH/FTTC e ADSL, così da essere certo di ciò che ti aspetta. Le campagne pubblicitarie delle compagnie telefoniche promettono di portarti nel futuro ma potresti scoprire che la zona che ti interessa, purtroppo, non ha ancora l’infrastruttura adatta per raggiungere obiettivi importanti di velocità e stabilità della connessione. Un metodo forse antico ma di sicura efficacia per sapere se e come è coperta la via o il palazzo dove abiti, o andrai ad abitare, è chiedere a coloro che sono già lì. Se hai l’esigenza che tuo figlio segua la didattica a distanza o che tu stesso lavori da casa, la connessione internet non è un dettaglio trascurabile e quindi meglio informarsi prima ed evitare sorprese.

Amplificatori per la connessione internet in wi-fi

Chi come me pratica il lavoro intelligente da casa, cosa molto diversa dal telelavoro perché non ci sono vincoli di orario e di luogo, preferisce collegare via cavo ethernet il computer sul quale opera e ti spiego perché. Se devi organizzare riunioni in video o, addirittura, dirette sui social network, il ricorso al wi-fi potrebbe indebolire la tua connessione fino a renderla instabile. Aggiungi anche che, a meno che tu non sia solo in casa e “stacchi” il tuo stesso smartphone dalla connessione di casa, ci saranno sempre altri dispositivi connessi alla stessa station. Il risultato è che la connessione in wi-fi potrebbe riservarti spiacevoli sorprese mentre, collegando il computer via cavo, avrai la certezza di stabilità e di priorità di quel dispositivo rispetto a tutti gli altri operativi in quel momento nella tua abitazione.

Se non avessi, invece, esigenze così performanti potresti anche accontentarti della connessione wi-fi. Al massimo, potresti rinforzarla con degli amplificatori che portino il segnale anche negli angoli più remoti della casa. Proprio così, spesso capita che l’unica stazione dalla quale parte il segnale non sia proprio nella posizione ideale per tutte le stanze e che, di conseguenza, ce ne siano alcune dove “non prende”.

Districarsi tra le tariffe per la connessione internet di casa

Infine, dato non secondario è il prezzo della connessione internet in casa. Difficile districarsi, le offerte sembrano tutte allettanti ma ti consiglio di leggere bene tutto, soprattutto quelle scritte piccole piccole. Potresti scoprire, ad esempio, che quel costo così basso è valido per uno o due mesi al massimo prima di passare a tariffa piena o, ancora, che è legato ad una promozione per un anno e che ti vincola per altre annualità ma a costi raddoppiati. Utilizza uno dei tanti siti di comparazione delle proposte commerciali e approfondisci le offerte, soprattutto quelle molto allettanti, forse troppo.

Per concludere, la connessione internet in casa è un drive di scelta dell’abitazione stessa. Non serve più solo per vedere Youtube o Netflix, è uno strumento di studio e di lavoro per milioni di persone e, quindi, va scelta con attenzione per non doversene pentire. E tu, quale connessione hai scelto? Che caratteristiche ha? Ti trovi bene?

Scrivi a Casa Smart o iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato

 

Condividilo

Tag:, , ,