Home Staging: costo o beneficio?

In casa,mercato immobiliare il
Autore: Gennaro Del Core

Per Home Staging si intende l’attività di “abbellire” una casa considerandola quasi una scenografia, un set cinematografico o un palcoscenico teatrale con la finalità di agevolarne la vendita.

Nella vita da condomini può arrivare il momento di vendere o affittare casa. A volte i proprietari cercano sostegno, in tale attività, dallo stesso amministratore. La pratica dell’Home Staging arriva dal mondo anglosassone, precisamente da USA e Gran Bretagna, dove per la verità si era già diffusa negli anni ’80. Più di recente, anche in Italia sta prendendo piede.

Promuovi il tuo brand con il web marketing

Come sempre, gli Italiani arrivano sul pezzo quando è necessario. La crisi del settore, che ormai dura da un decennio, ha reso necessario ingegnarsi qualcos’altro per rimettere in moto il mercato e ricominciare a vendere ed affittare appartamenti e locali. E’ evidente che si tratti di un lavoro che può essere svolto solo da un professionista e con spiccate doti quasi cinematografiche.

I benefici dell’attività di “abbellire” una proprietà immobiliare cominciano a trovare riscontro anche nelle ricerche ufficiali di enti terzi, tuttavia, non sfuggirà a nessuno che, se una cosa viene curata è più facile che si venda.

Diverse le iniziative che stanno nascendo in tutta Italia, associazioni, spesso di architetti, che si mettono insieme per favorire la diffusione della cultura dell’Home Staging. Puntano, dati alla mano, a dimostrare quanto sia importante e decisivo l’intervento di un professionista del settore per vendere o affittare la proprietà.

Adegua la tua impresa al gdpr, il regolamento europeo sul trattamento dei dati personali

In questa sede, mi piace sottolineare anche le ricadute, in termini occupazionali, che questa attività può avere. “Mettere in scena” un appartamento non è cosa da tutti, quindi servono professionisti che affinino tutti i giorni le loro capacità. Insomma, ricadute occupazionali ma di qualità, in linea con i tempi che corrono e che vedono sempre più svantaggiati coloro che non si applicano per il miglioramento professionale.

Evidenziare i punti di forza e celare quelli di debolezza è lo scopo principale di un home stager, risaltare i giusti colori e, soprattutto, riordinare. Non nel senso di mettere in ordine ma nel senso di dare quasi un senso logico, sottraendo più che aggiungendo elementi.

Il giusto abbinamento tra colori, tendaggi, elementi di arredo e benessere visivo predispongono il potenziale acquirente al giusto stato d’animo.

Per concludere, considero questa attività un beneficio anche per tutto il condominio. E’ evidente infatti che la valorizzazione di una proprietà immobiliare non possa che favorire la valorizzazione di tutto l’edificio. E poi, perchè non pensare all’attività di Home Staging per tutte le parti comuni di un edificio o di un super condominio?

Contattaci

 

 

Commenti
Condividilo

Tag:, , ,