Green economy, il libro di Edo Ronchi

In ambiente,urbanistica il
Autore: Gennaro Del Core

Presentato a Roma nei giorni scorsi il nuovo libro dell’ex Ministro dell’Ambiente, Edo Ronchi, dal titolo “La transizione alla green economy”.

A dieci anni dalla nascita della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, di cui Edo Ronchi è presidente, ecco il libro che approfondisce il tema quanto mai attuale dello sviluppo sostenibile. Ovviamente, il mondo delle costruzioni non è avulso dai cambiamenti epocali che stanno interessando milioni di cittadini. Al contrario, ne costituisce uno dei driver di scelta. 

La grande attenzione che l’utente finale ormai ripone nelle scelte, ad esempio, della sua abitazione. Si pensi alla sensibilità verso aspetti come l’ottimizzazione ed il risparmio energetico quasi sconosciuti una ventina di anni fa. Proprio 20 anni fa, nel febbraio del 1997, proprio grazie ad Edo Ronchi fu approvata la prima legge quadro italiana sulla regolamentazione del settore rifiuti, da quelli speciali a quelli urbani.

Ma quali sono i settori chiave della transizione verso la green economy?

  1. Agricoltura;
  2. Costruzioni;
  3. Energia;
  4. Manifattura;
  5. Trasporti;
  6. Turismo.

Nel nostro caso ci occupiamo principalmente di costruzioni e quindi il focus non può che essere su tutti quegli aspetti utili a migliorare il settore. Il cambiamento, per quanto inquietante in una fase iniziale, può portare benefici non solo in termini ambientali ma anche economici. Non è un caso che molte attività abbiano potuto, e possano ancora, rigenerarsi e lanciarsi nuovamente sul mercato.

Partecipa alla nostra tavola rotonda a Bari il prossimo 25 maggio

Uno degli strumenti più validi nel settore delle costruzioni, secondo me, può essere il fascicolo del fabbricato. Una sorta di carta d’identità di una costruzione, utile non solo a ricostruire la storia di un edificio, che già non sarebbe poco, ma anche a programmare il futuro. Conoscere l’idea progettuale iniziale, le modifiche apportate nel tempo e persino i materiali utilizzati può consentire maggiore efficacia in termini anche di sicurezza.

E’ un tema che sentiamo particolarmente al punto di aver organizzato una tavola rotonda che terremo il prossimo 25 maggio a Bari ed alla quale tutti possono partecipare, insieme ad esperti ed operatori del settore.

Condividilo

Tag:, ,