Equo compenso, Masciopinto: “Un diritto di tutti i professionisti”

In città,incontri il
Autore: Staff

Giovedì 30 novembre a Roma si terrà la manifestazione organizzata dalla Rete Professioni Tecniche (RPT) e dal Comitato Unitario degli Ordini e Collegi Professionali (CUP) a sostegno della norma sull’equo compenso.

All’iniziativa ha aderito anche l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Bari come spiega in una nota il Presidente Roberto Masciopinto.

Roberto Masciopinto, Presidente Ordine Ingegneri della provincia di Bari

“Tutti i professionisti hanno diritto ad un equo compenso. La Commissione Bilancio del Senato ha approvato l’emendamento alla legge di conversione del decreto fiscale che stabilisce il diritto a un compenso minimo al di sotto del quale non si potrà scendere. Una soglia che vada ben oltre quella di 1 euro che, purtroppo, abbiamo dovuto registrare anche da pubbliche amministrazioni negli ultimi tempi.

Un compenso “proporzionato alla qualità e quantità del lavoro” come si legge nella norma fortemente voluta e arrivata ai presidenti del Comitato unitario delle professioni (Cup) e della Rete delle professioni tecniche (Rpt), Marina Calderone e Armando Zambrano a poche ore da una conferenza stampa indetta per presentare la manifestazione delle professioni il 30 novembre a Roma, proprio sull’equo compenso. 

La manifestazione si farà comunquespiega Masciopinto – con l’auspicio che questa norma possa porre rimedio a errori fatti in passato che hanno indebolito un’intera classe di professionisti. Ma serve la partecipazione ed il contributo di tutti gli iscritti insieme all’attenzione massima di chi deve e dovrà vigilare sulla sua applicazione. 

Dopo aver partecipato all’Assemblea dei Presidenti degli Ordini degli Ingegneri d’Italia, dove ho portato la voce di OIBA e dei suoi iscritti, sarò a Bari giovedì per partecipare all’iniziativa che stiamo organizzando.

Giovedì 30 novembre dalle 9.30conclude il presidente degli ingegneri baresidaremo la possibilità ai colleghi che non potranno essere a Roma di seguire la manifestazione in diretta streaming e da casa nostra. La sede di Viale Japigia 184, infatti, è la casa di tutti i colleghi. Porteremo lì la manifestazione del teatro Brancaccio di Roma.

Mi aspetto grande partecipazione, dobbiamo imparare ad incontrarci, ad organizzarci ed a far sentire la nostra voce. I nostri momenti di incontro non possono e non devono limitarsi solo ai corsi di formazione o alla assemblea del bilancio. Siamo una categoria che deve partecipare a momenti come questo che ricoprono una valenza a dir poco storica”.

Partecipa all’incontro dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Bari

 

Commenti
Condividilo

Tag:, , ,