Edilizia, la Regione Puglia ha adottato i modelli unificati

In norme e tributi,casa,città,urbanistica il
Autore: Staff

La Regione Puglia ha provveduto ad adottare i moduli unificati e standardizzati in materia edilizia, adeguandoli alle norme regionali vigenti, come previsto nell’Accordo sottoscritto in sede di Conferenza Unificata il 4 maggio 2017.

Mancano ormai pochi giorni alla scadenza del 30 giugno, data entro la quale tutti i Comuni italiani dovranno adeguare la modulistica per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori dell’edilizia e delle attività commerciali, allo standard dei modelli unificati e standardizzati nati dall’accordo tra Governo, Regioni e enti locali siglato lo scorso 4 maggio in Conferenza unificata.

A questa scadenza se ne aggiunge un’altra, quella del 20 giugno per il recepimento e l’adeguamento degli stessi moduli alle leggi regionali, alla quale la Regione Puglia ha adempiuto con la determina dirigenziale n. 32 del 20 giugno 2017: “Presa d’atto dei modelli unificati e standardizzati in materia in materia di attività edilizia”. La determinazione del dirigente sezione urbanistica è stata pubblicata sul BURP n. 72 suppl. del 22 giugno 2017.

Adesso la palla rimbalza ai Comuni dell’intero territorio pugliese. I Comuni, infatti, dovranno, se è il caso, adeguare i modelli unificati al proprio regolamento edilizio, adottarli e pubblicarli sul proprio sito istituzionale garantendone la massima diffusione.

Oltre che per l’edilizia, lo stesso discorso vale per i settori delle attività commerciali. Il provvedimento in oggetto, infatti, segue quello con cui è stata approvata la modulistica unificata e standardizzata relativa alle attività commerciali e artigianali. Con la determinazione dirigenziale n. 91 del 9 giugno della Sezione Attività Economiche, Artigianali e Commerciali, la Regione Puglia ha adottato i modelli unificati per le attività commerciali e per le attività artigianali di acconciatori ed estetisti, pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 68 del 15 giugno 2017.

L’iniziativa, a cura dell’Assessorato all’Urbanistica in capo all’Arch. Annamaria Curcuruto, si pone in continuità con l’adozione del Regolamento Edilizio Tipo. I due provvedimenti hanno il medesimo obiettivo: superare le differenze, spesso anche significative, da Regione a Regione o da Comune a Comune, nei rapporti con la pubblica amministrazione, e semplificare, in tal modo, la vita di cittadini, professionisti e imprese che avranno, su tutto il territorio nazionale, un’unica modulistica di riferimento.

Contattaci

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , ,