Ecobonus: cessione del credito anche a subappaltatore

In riqualificazione energetica,bonus,condominio4.0,riqualificareunedificio,vitadacondomini il
Autore: Gennaro Del Core

interpello agenzia n. 61/2018

L’Agenzia delle Entrate, rispondendo all’interpello n. 61/2018, ha chiarito che la cessione del credito corrispondente alla detrazione Irpef per gli interventi di riqualificazione energetica di una casa o di un condominio può essere effettuata anche ad un subappaltatore o società fornitore di beni, lavoro o servizi.

Nella fattispecie, un’impresa aveva rivolto un interpello all’Agenzia sottoponendo il proprio caso, di impresa che forniva personale alle imprese appaltatrici dei lavori di riqualificazione di un condominio, e chiedendo, pertanto, se potesse considerarsi “impresa collegata”.

Leggi l’articolo sulla guida dell’Agenzia sugli interventi per il risparmio energetico

L’importanza di tale definizione deriva dal fatto che per poter acquisire il credito è necessario essere collegati all’origine dei lavori che hanno portato alla riqualificazione, di un’abitazione o di un edificio non fa differenza, ovvero partecipando all’associazione temporanea di imprese.

Nel caso specifico l’impresa che ha rivolto l’interpello all’Agenzia faceva parte dell’associazione di imprese e la sua attività consisteva nel fornire personale in somministrazione ad altre associate al fine di effettuare i lavori di riqualificazione energetica del condominio.

Fatte queste premesse, ecco il passaggio fondamentale della risposta dell’Agenzia delle Entrate in merito alla cessione del credito ad un subappaltatore:

“…per quanto attiene ai quesiti posti con la presente istanza di interpello, si ritiene che il collegamento con il rapporto che ha dato
origine alla detrazione debba ravvisarsi anche con la società che fornisce il personale nell’ipotesi di contratto di somministrazione di lavoro a favore di imprese appaltatrici di lavori che consenta la cessione del credito…”

Dunque la partecipazione, seppur temporanea, dell’impresa somministratrice di personale all’associazione che si è occupata dei lavori di riqualificazione del condominio le ha dato il diritto di essere acquirente delle detrazioni irpef delle quali beneficiano i privati.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

Commenti
Condividilo

Tag:, , , ,