La domotica è sempre più presente nelle nostre abitazioni, ma quali sono davvero i vantaggi? Sappiamo bene quanto oggi per vivere al meglio gli ambienti di casa non si possa più fare a meno di determinati accessori digitali capaci di offrire comfort e agevolare i risparmi riducendo gli sprechi. E’ proprio in questo solco virtuoso che si inserisce l’IoT (Internet of Things), che rende gli oggetti smart grazie all’automatizzazione di azioni consuete.

Quella della domotica – ovvero il mix di tecnologie che permettono la gestione delle funzionalità di una casa a partire da un cervello hi-tech – è una branca articolata e complessa, in continua evoluzione. Va a definire un modo nuovo di vivere l’appartamento mettendo al centro il benessere delle persone e la qualità della vita nella routine quotidiana.

Dentro questa casa gli apparecchi, gli strumenti e gli elettrodomestici possono essere utilizzati anche da remoto oltre che in maniera sempre dinamica. Con pochi clic si può controllare ogni cosa anche quando siamo lontani dall’appartamento. La domotica apre ad una nuova visione di casa (a patto di rivolgersi a professionisti) e alla base di una simile tecnologia all’avanguardia c’è sempre un segnale che da un dispositivo raggiunge la smart tv, un elettrodomestico oppure una lampada o magari il videocitofono. Senza contare quanto ormai gli assistenti vocali siano entrati nelle nostre vite per supportarci in molte situazioni di tutti i giorni (meteo, traffico, calendario ed eventi ma non solo). Naturalmente una casa intelligente richiede una connessione internet veloce e affidabile, affinché ogni ingranaggio giri per il verso giusto.

I vantaggi per una casa domotica, vivendo a contatto continuo con la tecnologia

Rendere la propria casa più intelligente vuol dire andare oltre i tradizionali impianti e relative funzionalità: il sistema domotico, infatti, consente di mettere in dialogo ogni singolo aspetto e soprattutto di determinare a monte i livelli di efficienza energetica, comfort e sicurezza ma anche fruibilità nel complesso dell’abitazione. La casa può essere monitorata h24, rendendo più sicura la permanenza dei suoi abitanti e garantendo protezione a ciò che è contenuto al suo interno.

Temperatura, clima e illuminazione possono essere calibrati e organizzati a seconda delle specifiche esigenze: si possono gestire via mobile i vari componenti, monitorando le singole stanze. Un impianto intelligente consente di limitare di sprechi e quindi di ridurre i costi in bolletta, inoltre la gestione è agevolata dalla presenza della connessione con una sola interfaccia. Le utenze che richiedono un consumo maggiore di energia possono essere correttamente calibrate, per esempio si possono staccare quelle che non siano momentaneamente prioritarie. Tempi di accensione e spegnimento possono essere impostati, così come è possibile scegliere la temperatura nei diversi ambienti e per fasce orarie.

Installando impianti facenti capo a un sistema domotico è possibile migliorare la classe energetica della propria casa, portandola a un livello superiore. Cosa che permetterebbe alla casa di incrementare il proprio valore: un aspetto interessante da valutare, che potrà tornare utile al momento in cui si dovrà mettere in vendita la casa stessa. Il tutto realizzando importanti obiettivi di sostenibilità ambientale. Peraltro, il numero di funzioni – e dunque le dotazioni di un impianto domotico – può essere sempre incrementato nel tempo. Dopo i primi interventi messi a segno con il supporto di un elettricista di fiducia, si potranno aggiungere gradualmente funzionalità nuove e ampliare il raggio d’azione.

Contatta Casa Smart

Condividilo

By Staff