Conferenza delle associazioni, Simone: “Rafforziamo il valore della colleganza”

In condominio,vitadacondomini il
Autore: Gennaro Del Core

Lo scorso 8 febbraio si è costituita la “conferenza delle associazioni degli amministratori di condominio della provincia di Bari”. Su questa iniziativa davvero interessante abbiamo intervistato Mauro Simone, presidente di Alac Bari, delegato della conferenza.

Da quali esigenze avete sentito il bisogno di dare vita ad una conferenza delle associazioni?                                       

Un’iniziativa interassociativa del genere era sentita da molto tempo e ora, a dispetto dello scetticismo di qualcuno

Mauro Simone, presidente Alac Bari

e dell’individualismo che ci caratterizza, è stato dato corpo e concretezza a un’idea, subito condivisa dai rappresentanti delle organizzazioni più sensibili alle problematiche degli operatori del comparto condominiale, per dare voce alle aspettative degli amministratori di condominio.

Quali obiettivi si prefigge?

L’obiettivo primario della “Conferenza delle Associazioni” è quello di metterci alla prova, accettando la sfida e facendo di tutto per vincerla, per contribuire a rafforzare la tutela e la rappresentanza della categoria, continuando a fornire la migliore qualità nell’assistenza e nei servizi offerti oltre che nel promuovere le soluzioni alle numerose problematiche professionali che affliggono la categoria.

Quali sono i suoi punti di forza?

Uno dei punti di forza della Conferenza è la disponibilità a cogliere le varie problematiche degli amministratori affrontandole in sinergia con Enti e Istituzioni, coinvolgendo e responsabilizzando le forze politiche su quelle specifiche della categoria e sui temi sociali.

Quali sono i temi cari alla conferenza?

I temi sui quali la Conferenza  delle Associazioni intende muoversi saranno illustrati nel corso di una prossima conferenza stampa. Ad esempio, dopo aver incontrato nei giorni scorsi esponenti del mondo politico sulle problematiche che ineriscono i rapporti con l’Acquedotto Pugliese, ci apprestiamo a incontrare nei prossimi giorni i vertici commerciali dell’Acquedotto Pugliese per chiarimenti

Richiedi una giornata di formazione per la promozione del tuo studio professionale

sul nuovo piano tariffario e prospettare una nuova prassi negoziale con l’utenza e gli amministratori.

E’ un percorso che persegue l’obiettivo finale dell’unione delle associazioni che vi hanno aderito in una sola compagine associativa?

Intrattenendo rapporti chiari, corretti ed in un’ottica costruttiva, senza smarrire la propria identità ma rafforzando il valore della “colleganza” delle associazioni e degli stessi operatori si potranno cogliere gli elementi per nuove interessanti opportunità di crescita e sviluppo nell’interesse e salvaguardia reciproche.

Per concludere?

Auspichiamo il riconoscimento di una maggiore dignità del ruolo e della funzione dell’amministratore di condominio finalizzato anche, ma non solo, ad un giusto riconoscimento economico delle prestazioni dell’amministratore così come aggiustamenti normativi della vigente disciplina condominiale.

Iscriviti alla newsletter di casa smart.

Commenti
Condividilo

Tag:, ,