Condominio: il concorso di Natale del Comune di Bari

In condominio,vitadacondomini il
Autore: Gennaro Del Core

In vista del Natale, l’assessorato al Welfare del Comune di Bari ha lanciato un concorso rivolto ai condomini, per individuare quello più bello grazie alla decorazioni tipiche di questo periodo. L’iniziativa “Natale in condominio” scadrà il prossimo 2 gennaio.

L’idea è un contest, rivolto a condomini e piccole comunità che si impegnino ad abbellire edifici e spazi comuni. Per partecipare, poi, basta inviare una mail a organizzazione@progettocitta.org entro il prossimo 2 gennaio, allegando una foto delle decorazioni condominiali create per le festività. Le immagini saranno pubblicate in un album sulla pagina Facebook “Bari Social”, mentre una giuria sceglierà le decorazioni più belle e significative da premiare, anche a seguito di visite a campione della giuria che si recherà in alcuni dei condomini partecipanti.

Segnalo anche che nell’ambito delle stesse attività, il prossimo venerdì 18 dicembre, a partire dalle ore 16.30, si terrà una grande tombolata online per trascorrere un pomeriggio all’insegna dell’allegria e della spensieratezza. Per partecipare è necessario iscriversi entro il 16 dicembre inviando la propria adesione a organizzazione@progettocitta.org: ciascun iscritto riceverà una cartella via mail. La tombola, che prevede l’assegnazione di diversi premi tra cui giocattoli, libri e buoni spesa, vedrà la partecipazione di diverse figure istituzionali e del mondo della cultura, dello spettacolo, del terzo settore e del volontariato.

In questo momento caratterizzato dalla pandemia, una piccola dimostrazione di come, attraverso i luoghi del nostro vivere, si possa lanciare anche un messaggio di speranza per il futuro. Se è vero che la bellezza salverà il mondo, in questo momento così difficile che sta impattando sulle nostre abitudini e, soprattutto, sulla nostra socialità, ben vengano questo genere di iniziative che recuperano spazi. Non si tratta solo di posizionare ed accendere le luminarie sui balconi ma di tornare a rivivere il senso delle festività natalizie. Se la prima fase della pandemia, da marzo a maggio, è stata caratterizzata da un senso di appartenenza e di solidarietà tra le persone, negli ultimi mesi abbiamo registrato una brusca inversione di tendenza. Anche il personale sanitario, in molti casi, ha visto il ridimensionamento dello status, da eroico a contestabile, per non dire peggio. Non si contano le occasioni di contestazione dei medici, soprattutto quando non esprimano convinzioni gradite ai più. Un anno caratterizzato da varie restrizioni alla circolazione comincia ad avere ricadute negative sulla quotidianità di ognuno di noi. Comprensibile ma dobbiamo resistere ancora un po’, speriamo.

Rivedi la diretta streaming sul superbonus

Condividilo

Tag:, ,