CasaClima R, certificazione conseguita a Salerno

In costruiresmart,condominio4.0,riqualificazione energetica il
Autore: Rossana Saponaro

CasaClima R, il marchio doc dell’abitazione ecosostenibile, è stato assegnato per la prima volta ad un appartamento all’interno di un condominio a Salerno.

La strada verso il condominio 4.0 può sembrare lunga e impervia se si pensa a complessi condominiali con tante unità abitative difficili da gestire tutte insieme. Il discorso si fa più semplice ed entusiasmante quando l’iniziativa nasce e si sviluppa a partire da un singolo condomino.

A Salerno, nel Parco Residenziale Arbostella risalente agli anni ’70, un appartamento è stato completamente riqualificato passando così dalla classe energetica G alla A. L’abitazione dal carattere fortemente energivoro è stata trasformata in una casa confortevole a risparmio energetico. I lavori sono stati eseguiti in soli sette mesi a cura della Gp Engineering di Salerno, una società d’ingegneria di Salerno specializzata nel settore energetico e delle telecomunicazioni.

Il progetto, che ha beneficiato degli incentivi fiscali, ha registrato costi sostenibili: circa 20.000 €. I lavori hanno coinvolto alcune delle migliori aziende del settore: Naturalia Bau per i materiali termo-isolanti in fibra di legno e Sciuker per gli infissi in legno e alluminio. L’unità abitativa ha incrementato del 30% il suo valore di mercato e conseguirà a breve, previo svolgimento delle prove valutative, la certificazione CasaClima R.

Io e il mio team siamo orgogliosi di aver realizzato nella nostra città un’opera di riqualificazione energetica all’avanguardia – spiega il dottor Giancarlo Palanca, amministratore della GP Engineering – Rispetto alla ristrutturazione classica, questa tipologia di intervento prevede numerosi vantaggi. Su tutti il risparmio energetico e una migliore qualità dell’aria interna grazie alla ventilazione controllata degli ambienti. […] Il progetto, realizzato beneficiando degli incentivi fiscali e dei risparmi energetici, ha costi decisamente sostenibili al punto da risultare più conveniente rispetto ad un intervento di manutenzione straordinaria. È stato un professionista salernitano a commissionarci l’intervento, sposando e condividendo la nostra idea, all’avanguardia per il territorio.”

Altro aspetto fondamentale da non trascurare, riguarda la domotica. Questa casa, infatti, grazie all’automazione integrata, non è statica ma dinamica.

“L’inquilino potrà creare scenari personalizzati –  sottolinea Palanca –  Grazie a questo sistema, ad esempio sarà possibile ottimizzare i consumi energetici e la salubrità degli ambienti: monitorare il clima esterno, regolare il microclima interno e l’illuminazione, movimentare le tapparelle, rilevare allagamenti, incendi ed intrusioni attivando gli allarmi locali e remoti. Un’app integrata consentirà la supervisione e il controllo della casa domotica da uno smartphone o tablet. Tutto per rendere più confortevole l’esperienza abitativa.”

Vuoi raccontare anche tu il tuo progetto sostenibile? Contattaci.

 

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , ,