In Legge di Bilancio è stato introdotto il bonus idrico per il 2021, una misura rivolta alle persone fisiche e che punta ad aggiornare vasi sanitari, lavandini, rubinetti e colonne doccia. Lo scopo principale è il risparmio di risorse idriche mediante l’utilizzo di dispositivi che possano regolare gettito e portata così da ridurre lo spreco di acqua.

Tra il comma 61 ed il 65 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2021, si ritrovano tutti gli aspetti legati al bonus idrico 2021.

La misura è stata promossa dal Ministero dell’Ambiente e si avvale di un fondo da 20 milioni di euro. Contiene un’agevolazione fiscale rivolta alle persone fisiche residenti in Italia che, fino all’esaurimento delle risorse totali, possono contare su un bonus da 1.000 euro per sostituire vecchi sanitari. Di fatto, si punta a rottamare vecchi dispositivi, dalle colonne doccia ai rubinetti fino ai sanitari, che sprecano a differenza dei nuovi che sono in grado di regolare il flusso così da evitare di buttare via acqua inutilmente. Nuovi apparecchi in ceramica a scarico ridotto e con limitazioni di flusso su edifici e singole unità immobiliari. Il bonus idrico 2021 non costituisce reddito imponibile del beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente.

Il bonus idrico 2021 di 1.000 euro è valido fino al 31 dicembre 2021 e non fa reddito imponibile, cioè non viene tassato.

Quali sono le spese che possono beneficiare del bonus idrico 2021?

  • Fornitura e posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico, comprese le opere idrauliche e murarie collegate, lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;
  • Fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore ai 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore ai 9 litri al minuto, comprese le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione di sistemi preesistenti.

Contatta Casa Smart

Condividilo