Bioedilizia, ad un B&B di Ragusa il “Premio sostenibilità”

In costruiresmart,ambiente il
Autore: Rossana Saponaro

Quello della bioedilizia è un settore in crescente espansione. Bioedilizia è sinonimo di ambiente, salute e risparmio energetico. A Punta Secca, Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, un B&B si è aggiudicato il “Premio sostenibilità 2017”.

Siamo in un piccolo borgo della marina di Ragusa, nei pressi della famosissima casa del Commissario Montalbano. Qui, dal sogno di Licia Perna, è saltata fuori una struttura turistico-ricettiva che sta facendo parlare di sé in tutta Italia. 

Costruita secondo i canoni della bioedilizia, la struttura “SempreVerde Atelier B&B”, ha vinto il Premio Sostenibilità 2017 per la categoria “ex novo”. Il concorso, organizzato dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena-AESS, è giunto alla sua settima edizione. Il B&B è stato realizzato dalla dalla Olivo di Schininà Danilo & C Sas.

Il riconoscimento mira ad individuare sul’intero territorio italiano le best practice del costruire per valorizzarle e divulgarle. Quali i principi chiave? Bioarchitettura, efficienza energetica, salute, sostenibilità sociale ed economica, innovazione.

Quali sono i caratteri distintivi di questo B&B? E’ un tre stelle di alto livello in posizione strategica, a metà strada tra la città ed il mare. Nasce dalla ristrutturazione di un vecchio stabile e dall’ampliamento di quest’ultimo. Si sviluppa su una superficie di 110 mq ed è interamente realizzata con materiali quali il legno, la paglia, la terra cruda e la calce. La struttura dell’ampliamento è stata completamente realizzata in legno lamellare di abete e circa 350 balle di paglia (materiale di scarto) ne garantiscono la coibentazione. I nomi delle camere, in perfetta sintonia con le finiture (gli intonaci ed i pavimenti sono in terra cruda; i pannelli di sughero fanno da cappotto per l’isolamento termico e acustico) e gli arredi (frutto di riciclo e riuso), richiamano le specie vegetali. L’intera composizione architettonica pare discostarsi dal contesto urbano, prevalentemente in stile barocco, nel quale riesce comunque ad incastonarsi.

La cerimonia di premiazione si è svolta venerdi 1 dicembre nel castello Rocca di Vignola in provincia di Modena. Vi hanno partecipato Danilo Schininà, titolare dell’impresa edile, e l’Architetto conservatore Francesco Puglisi, direttore dei lavori che così hanno commentato:

“SempreVerde è un miracolo perché non ha ceduto nemmeno un passo rispetto alla visione primaria del progetto: fare una casa ecologica. In cui però la parola ecologica non è uno mero slogan. Piuttosto studio, ricerca, Investimento di tempo, di denaro e di energie Di denaro. Di energie. Questo premio lo prendiamo come un incentivo ad andare avanti nei nostri propositi: Virtù e Conoscenza!. La propensione verso tutto ciò che è naturale oggi è quasi scontata. Ciò che invece non si può dare per scontata è la tenacia e la forza di resistere contro la standardizzazione del mondo edile”.

Noi di Casa Smart condividiamo questo pensiero con l’auspicio che il mercato delle costruzioni possa finalmente tornare a cavalcare l’onda dell’entusiasmo. Entusiasmo inteso come forza propulsiva verso un futuro del settore fatto di virtù, conoscenza, tecnica e innovazione.

Di bioedilizia e di altri importanti temi, relativi all’evoluzione dell’edilizia e del modo di abitare le città, si parlerà nel nostro prossimo workshop del 15 dicembre. Partecipa anche tu!

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , , , , , ,