ARIAP: presentato il nuovo bollettino 2018

In professione e professionisti il
Autore: Staff

L’Ariap, Associazione Regionale Ingegneri e Architetti di Puglia, ha presentato a Bari la nuova edizione 2018 del bollettino, dopo 5 anni di assenza. Un’iniziativa alla quale noi di Casa Smart crediamo molto ed alla quale non abbiamo esitato ad aderire. Ecco la nota della Presidente, Ingegnere Paola Pepe.

Facendo seguito alle numerose richieste di riedizione del Bollettino che dagli ambienti professionali arrivano da tempo a questa Associazione, il nuovo Consiglio Direttivo ha avviato uno studio ricostruttivo e di adeguamento della testata, peraltro assente dalle librerie da ormai cinque anni.

Paola Pepe (Presidente Ariap), Roberto Masciopinto (Presidente OIBA), Beppe Bruno (Vicepresidente OIBA)

Così l’Associazione Regionale Ingegneri e Architetti di Puglia ha intrapreso la formulazione di questa riedizione 2018 con l’ausilio di un rinnovato Comitato di Redazione, che le nuove conoscenze hanno consigliato di implementare e di allargare a figure professionali diversificate e specializzate nelle singole sezioni. Infatti, troviamo 30 sezioni, invece delle ormai superate 23. Oltre agli Ingegneri e Architetti, troverete perciò Geologi, Periti, Agronomi, ed altri professionisti, ciascuno dei quali versato nel proprio campo d’azione.

Mi piace riassumere di seguito gli argomenti che ho riportato nel corso dell’Assemblea generale dei Soci, tenutasi a gennaio scorso:

  1. L’elenco delle categorie è stato rivisitato ed ampliato in modo da accogliere nuove discipline indispensabili nella progettazione e nella computazione dei lavori. Superfluo aggiungere che il contributo di tutti i Signori Soci e di Professionisti esterni rimane accetto e congruente per migliorare quanto ci sia ancora di esplorabile;
  2. In queste ore, in cui il Bollettino viene affidato alla stampa dell’Editore Maggioli, la Redazione è già al lavoro per l’edizione 2019, che vedrà molte voci redatte nella prospettiva di un uso del fascicolo sempre più snello e dinamico, con l’aggiunta di un Indice Analitico, in grado di facilitare enormemente la ricerca e i collegamenti fra articoli e norme attuative e di sicurezza ad essi collegati;
  3. L’ARIAP si è data un nuovo Consiglio, che sta lavorando anche alla riedizione della gloriosa rivista Continuità. Presto vi si potranno di nuovo leggere contributi delle due professioni di grande interesse scientifico e storico;
  4. Nel frattempo, molte sono le attività che ARIAP offre, dall’inizio di questa primavera, fra corsi, convegni, seminari formativi, visite tecnico-culturali e mostre. Ciascuna di queste attività sarà comunicata ai Soci con il dovuto anticipo, onde permettere a tutti di seguire le iniziative a ciascuno più confacenti;
  5. Si rende noto, infine che Ariap ha una nuova sede, in via Renato Scionti, 2, presso gli uffici della FORMEDIL.

Mi piace chiudere questa piccola nota dando appuntamento agli iscritti alle prossime occasioni, ricordando le parole del nostro collega Le Corbusier, uno dei maggiori esploratori del rapporto dialettico e affascinante che lega l’ingegnere all’architetto.

«(…) il dialogo continuo, perseverante, fruttuoso, dell’architetto e dell’ingegnere, dell’ingegnere e dell’architetto, posti allo stesso livello, a responsabilità equivalente, a uguale rango. Questo dialogo è quello dei “Costruttori” (…)

«Compiti dell’ingegnere: osservanza delle leggi fisiche, resistenza dei materiali (materiali sforzati, calcoli, uomo economico), sicurezza, (relativa d’altra parte, s’intende).

«Compiti dell’architetto: conoscenza dell’uomo, fantasia creatrice, bellezza, libertà di scelta (uomo spirituale).

«E sulla sfera dell’architetto appare un riflesso d’ingegneria: il riflesso della conoscenza delle leggi fisiche. E sulla sfera dell’ingegnere appare, d’altra parte, un riflesso d’architettura: il riflesso dei problemi umani.

«(…) Sotto questo segno simbolico di sintesi, due mani incrociano le loro dieci dita orizzontalmente, allo stesso livello, fraternamente, occupate entrambe a fornire i necessari strumenti alla civiltà delle macchine. È il simbolo dei “Costruttori”. (…)

Seguici su Linkedin

Commenti
Condividilo

Tag:, , , , ,