Un agente immobiliare al tempo del covid deve chiedersi come promuovere il suo lavoro riuscendo a districarsi tra limitazioni, zone rosse e distanziamento sociale. Quali strumenti mette a disposizione il web? Come renderli davvero efficaci? Come si vende un immobile oggi?

Prendo spunto dalla notizia dell’accordo tra Tecnocasa e Hootsuite finalizzato a mettere a disposizione delle 2.300 agenzie immobiliari del gruppo, presenti su tutto il territorio nazionale, le opportunità della piattaforma per rendere più efficaci i social media in un’ottica di strategia di marketing.

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Hootsuite è una piattaforma già nota a chi si occupa di comunicazione sui social media perché permette, ad esempio, di pianificare e programmare le uscite dei post, anche su diversi social. Insomma, un aiuto concreto (a pagamento) per quel che concerne il calendario editoriale ovvero quel momento in cui devi progettare e programmare i contenuti da proporre all’utenza. Attenzione però, non esistono strumenti magici, potresti utilizzare anche un semplice excel per il tuo calendario editoriale purché, è bene chiarirlo, tu abbia una linea editoriale, che è cosa ben diversa. Certo, questo genere di piattaforme garantiscono una serie di opzioni che possono tornare utili anche per analizzare i dati e, quindi, i risultati delle tue campagne ma si tratta di analisi che potresti tranquillamente fare già su Facebook con l’accesso ai dati insights che sono del tutto gratuiti.

Gli importanti cambiamenti per quel che riguarda la privacy, che sono stati introdotti dall’ultima versione IOS 14.5 di Apple, dovrebbero dare una spinta decisiva verso la fine dell’ossessione da retargeting e remarketing e condurre ad una comunicazione più etica e sostenibile. Tuttavia, possiamo trarre una conclusione da questa storia, in visione futura, e cioè che la comunicazione ed il marketing saranno sempre più legati alla produzione di contenuti utili ed originali. Ancora, credo che valuteremo, finalmente, la riuscita delle campagne da quanto saremo riusciti a creare una comunità intorno al nostro lavoro. Questo ragionamento vale ancor più per un agente immobiliare, perché avere un freddo database non basterà più se non conterrà, nel pieno rispetto delle regole sulla privacy, una serie di dettagli delle persone (si, dietro i numeri ci sono persone) che ne fanno parte.

Allora quali sono le tre cose sul web che servono per la promozione del lavoro di un agente immobiliare?

Io ne ho individuate almeno tre:

  1. Pagina Facebook;
  2. Account Google My Business;
  3. Canale Telegram.

Pagina Facebook per agente immobiliare

La pagina aziendale si differenzia dal semplice profilo perché consente una serie di azioni, e di opzioni di campagne pubblicitarie ed analisi dei dati, che normalmente non sono accessibili. Di più, dalla pagina potresti creare anche il tuo gruppo Facebook, altrettanto utile nell’ottica dello sviluppo del social più famoso del mondo. La piattaforma, infatti, ha scelto una strada ben precisa che intende puntare sempre più sui gruppi, chiusi o aperti che siano. Sfruttando questi strumenti potrai creare quella comunità intorno al tuo lavoro che, secondo il turn over, ti darà ciclicamente opportunità di business.

Account Google My Business per agente immobiliare

Come impatta la digitalizzazione nella vendita delle case

Google è il principale, a tratti unico, motore di ricerca del web. Va da sé che sia semplicemente centrale nella strategia di marketing di un agente immobiliare, ma non solo di lui. Quando navighiamo da utenti capita che cerchiamo, ad esempio, un indirizzo e chiediamo attraverso Google Maps di raggiungere quella destinazione. Ecco, nell’ambito di quelle mappe potremmo imbatterci in una pagina dedicata ad un’attività. Si tratta di My Business, un’opportunità che mette insieme le opzioni di un sito web di secondo livello (che Google ti regala e che potrai realizzare senza digitare nemmeno un rigo di codice) con quelle della ricerca sulle mappe, finendo a quelle da “social” perché potrai postare anche contenuti con foto e video.

Canale Telegram per agente immobiliare

Non da ultimo, ti consiglio di aprire un canale Telegram, strumento efficace per rimanere in contatto con i tuoi potenziali clienti e che, non essendo una chat, non risulterà mai molesto agli iscritti. Niente Kaffè, Buongiornissimo o Santo del Giorno ma informazioni utili a chi è davvero interessato a vendere o comprare un immobile. Uno strumento ideale anche per lanciare dei sondaggi tra gli iscritti che ti consentirà, quindi, di ricevere indicazioni utili da coloro che sono stati, sono o saranno tuoi clienti.

Per concludere, il senso è sempre quello che al di là degli strumenti, ciò che farà la differenza nella tua comunicazione è l’esperienza personale che susciterai in chi ti segue. Niente post standard e senza coinvolgimento o senza indicazioni utili a chi legge (non a te). Un’azione costante e continua volta a stabilire delle relazioni umane solide che vadano oltre una semplice vendita ma che rafforzino un rapporto capace di rivelarsi anche molto più duraturo e, soprattutto, più proficuo per entrambe le parti.

Contatta Casa Smart

Leggi l’articolo sull’uso dei video per vendere casa

Condividilo

By Gennaro Del Core

Blogger, comunicatore e giornalista